Dintorni


Dalla Masseria sono facilmente raggiungibili in poco tempo le mete più ambite del turismo pugliese e lucano: Matera, Bari, Taranto, Brindisi, Lecce e i loro dintorni: Mottola e Massafra, la Valle d’Itria con Martina Franca, Locorotondo, Cisternino, Ostuni, Fasano, Castellana Grotte, Alberobello, Putignano, Gioia del Colle, Grottaglie e numerose altre mete di grande interesse storico e ambientale.

Il mare Jonio è a pochi minuti di strada, l’Adriatico a portata di mano, con le coste a spiagge sabbiose o a scogli, a seconda dei gusti. 

Le visite guidate: le  “Mirabili Grotte di Dio” 


E’ il medioevo a restare nel cuore del viaggiatore che avrà visitato la nostra Murgia e avrà conosciuto la magia del vivere in grotta. L'Habitat rupestre  incanterà infatti il visitatore ed il medioevo farà capolino con le sue leggende, i pellegrinaggi, le crociate. Ci immergeremo tra gli scenari di pietra di scoscesi dirupi quali gravine e lame, alla scoperta di villaggi e chiese rupestri meravigliosamente affrescate "alla maniera di Bisanzio".

L’escursione comincia dal Villaggio ipogeo di Petruscio, scolpito nella roccia dell’omonima gravina, con le tipiche case grotta, la “Casa dell’Igumeno” e la “Cattedrale”.

 

Si prosegue con le quattro chiese rupestri più belle: la celebre chiesa rupestre di San Nicola di Myra, definita dagli studiosi “Cappella Sistina in rupe”; la chiesa rupestre di Sant’Angelo, unicum in Italia perchè scavata su due livelli ipogei; la chiesa rupestre di Santa Margherita, vera “perla” del comprensorio, ed infine, la chiesa rupestre  di San Gregorio, raffinato esempio di architettura sacra scavata.

Note: la visita guidata si può prenotare presso la Masseria Cassiere ed è a cura di personale autorizzato e professionalmente preparato, per singoli e per gruppi, anche in lingua inglese. Difficoltà medio-bassa. Consigliato l’uso di scarpe comode.


Per maggiori informazioni su tutti gli itinerari turistici di Mottola e della Terra delle Gravine, è possibile visitare il sito web www.visitmottola.com